Logo di Bormio
Bormio, 26/9/2020


 

“ Il Passo Pedranzini sul Monte Reit di Bormio „



Il Passo Pedranzini si trova in una depressione della cresta a circa 600 metri ad ovest della Cima Reit ad un altitudine di 2750 m. Questo ardito e pericoloso valico mette in comunicazione Bormio con la I cantoniera (1717 m.) sulla strada che conduce al Passo Stelvio.

Il nome del passo è intitolato al bormino Pietro Pedranzini che, nel corso della III guerra d’Indipendenza, lo utilizzò con pochi uomini al seguito per aggirare le difese austriache. Riuscì nell’impresa di catturare 65 austriaci che stavano asserragliati nella casa cantoniera cogliendoli di sorpresa alle spalle discendendo dalla montagna. Vista la notevole disparità delle forze in campo ricorse anche ad uno stratagemma: fece rotolare numerosi sassi in modo che gli austriaci credettero di essere circondati e si arresero.

Si tratta di un percorso molto pericoloso ed impegnativo destinato solamente ad esperti.

Raggiunta la Croce della Reit si prosegue oltre prendendo rapidamente quota sino alla fine della vegetazione. Si arriva quindi alla base dell’imponente parete rocciosa che fa da cornice a Bormio. Sulla sinistra, dopo aver costeggiato per un tratto la parete, si imbocca un canalone detritico che conduce alla località Pian di Camocc (Piano dei Camosci). A un certo punto di questo ripido pascolo si reimbocca a sinistra il canalone che in parte si era già percorso prima e, alla sua fine, si raggiunge il Passo Pedranzini.



Le montagne del comprensorio