Logo di Bormio
Bormio, 28/3/2017

 

“ Giro d'Italia al Passo Stelvio „

La Cima Coppi per antonomasia

Vai allo speciale tappa 2012

Per 9 volte il Giro d’Italia è transitato dal Passo Stelvio e per 3 volte (65, 72 e 75) è stato il traguardo finale.

Immagini del Giro d'Italia allo Stelvio

Fotografia del Giro d'Italia sullo Stelvio Immagine rappresentativa lo spirito del Giro d'Italia al Passo Stelvio Immagine dei ciclisti sullo Stelvio 



La durezza e lunghezza della salita le ha fatto guadagnare l’appellativo di Cima Coppi per antonomasia: su ogni tornante di questa salita è stata scritta una pagina memorabile del grande ciclismo. Proprio il Campionissimo nel 1953 su questa salita staccò Koblet nella penultima tappa,la Bolzano-Bormio, conquistando la maglia rosa e trionfando così per la quinta volta al Giro.

Epica l’edizione del 1965 con lo Stelvio affrontato dal versante valtellinese nella frazione Madesimo – Solda. Si scatenò improvvisa una fitta nevicata e solo grazie a centinaia di spalatori volontari si riuscì a far giungere la tappa in vetta dove venne fermata. Si impose Battistini con i ciclisti costretti nell’ultimo tratto a scendere dalla bicicletta per scavalcare la massa di neve che scivolava dai costoni attorno.

Nel 1972 Galdos e Fuente (tappa Livigno – Passo Stelvio) diedero vita ad un acceso duello con lo stesso Galdos che nel 1975 (tappa Alleghe – Passo Stelvio) si ripetè con Bertoglio

Altra tappa memorabile fu nel 1980 in occasione della tappa Cles-Sondrio dove Hinault attaccò fin dai primi tornanti con il fido gregario Bernaudeau al quale lasciò la vittoria finale, conquistando la maglia rosa.

Nel 1984, anno in cui si impose al giro Moser era la tappa più temuta ma non si potè transitare a causa del maltempo.

Nel 1994 passò in vetta per primo Vona che venne poi superato da Pantani sul Mortirolo andando a imporsi solitario sul traguardo dell’Aprica.

Nel 2005, nella tappa che si concluse a Livigno, su questa salita si spensero le ambizioni di Ivan Basso di conquistare il giro: a causa di problemi fisici il varesino subì un distacco superiore alla mezz’ora e consegnò il giro nelle mani di Paolo Savoldelli.

I passaggi in vetta:

  • 1953 - Coppi
  • 1956 - Del rio
  • 1961 - Gaul
  • 1965 - Battistini
  • 1972 - Fuente
  • 1975 - Galdos
  • 1980 - Bernaudeau
  • 1994 - Vona
  • 2005 - Rujano

Vedi le tappe del Giro d'Italia al Passo Gavia




Argomenti correlati allo Stelvio:

Sci allo Stelvio:

La Prima Guerra Mondiale sullo Stelvio e dintorni:

Webcam e meteo: